Al via la produzione di Wider 150, profilo aggressivo ma anima green

Lo yacht con propulsione ibrida

FULVIO DE SIMONI (ITALPROJECTS) PER WIDER YACHTS

Wider annuncia  l’avvio della produzione della prima unità Wider 150’. Le lavorazioni del 150’ partiranno nei prossimi mesi e dovrebbero durare circa 28 mesi. Questo megayacht comporta la creazione di un nuovo polo produttivo nelle Marche e il coinvolgimento di un team dedicato. Ma Tilli Antonelli (fondatore, di Presidente e Amministratore Delegato Wider Yachts) non si accontenta e anzi, come è ormai nel suo stile, rilancia: il cantiere prevede  di arricchire la propria flotta con la progettazione di Wider 100’ e Wider 120’.  «La nostra sfida è iniziata con Wider 42’– dichiara Antonelli – e vede oggi la realizzazione di un progetto rivoluzionario come il 150». Le nuove unità saranno costruite tutte in Italia nella massima tradizione della nostra cantieristica.

GUARDA IL VIDEO DI WIDER 150′

Costruito in alluminio
Il passaggio dalla progettazione alla fase esecutiva presenta alcune modifiche significative: l’intera costruzione sarà in alluminio (anziché in composito come inizialmente previsto, questo per accorciare sensibilmente i tempi di produzione), oltre alla terrazza presente nella cabina armatoriale si aggiungono due ulteriori terrazze, che conferiscono grandiosità all’upper deck. Infine l’altra sostanziale modifica del progetto è l’aumento della larghezza dello scafo per offrire maggiori volumi, e per un maggior comfort a bordo.

Ma le novità non finiscono qui. Wider annuncia anche la partnership con società (EXA Ltd.) che fa riferimento a Tan Sri Lim Kok Thay, Presidente e socio di controllo del Gruppo Genting, una delle principali realtà imprenditoriali sud asiatiche, che dichiara: «ho deciso di puntare su Wider, avendone apprezzato il percorso e la capacità di affermarsi a livello mondiale con un prodotto assolutamente innovativo e tecnicamente all’avanguardia nonostante il difficile contesto economico».

FULVIO DE SIMONI (ITALPROJECTS) PER WIDER YACHTS

Un progetto rivoluzionario
La ricerca progettuale vuole enfatizzare il contatto con il mare. Ampie superfici vetrate si affacciano quindi sui ponti ampliando la visione verso la natura. Gli ambienti si rapportano con coerenza alla pulizia delle forme esterne. Precisi colori dominanti giocati tra superfici lucide ed opache. Verso prua troviamo la suite armatoriale a tutto baglio che è divisa in zona notte e giorno. La fiancata che delimita il living privato si abbatte verso l’esterno e si offre come calpestio della terrazza segreta a picco sul mare. L’upper deck prevede un living e una zona pranzo adiacente al portale che, pensato per scomparire completamente e scoprire due terrazze, consente di cenare anche all’aperto. Quattro cabine sono poi riservate agli ospiti. I passaggi esterni di collegamento tra i ponti, danno accesso diretto a tutti gli spazi creando una notevole circolarità. Sul main deck è poi presente un pozzetto attrezzato e un ampio living interno suddiviso in due aree. A prua è prevista la sede per i water toys. La copertura mobile che li protegge si solleva all’occorrenza per diventare un helipad touch’n’go. Sul versante opposto, troviamo verso poppa l’esclusiva piscina interna e all’ampia beach area. Qui sarà alloggiato il wider 33’ che grazie ad un “floating launching system” potrà manovrare di entrata/uscita in galleggiamento. Lo spazio “svuotato” dopo la partenza del tender diventa una piscina d’acqua salata.

FULVIO DE SIMONI (ITALPROJECTS) PER WIDER YACHTS

Propulsione ibrida
Tilli consolida il rapporto storico con Fulvio de Simoni grazie a questa nave semiplanante “targata” energy saving . La propulsione ibrida (diesel/elettrica) enfatizzerà il corredo delle scelte che vengono coronate dall’uso di gruppi elettrogeni a giri variabili. Si possono raggiungere  circa 8 ore di autonomia – con le utenze di bordo  in funzione – e 50 miglia di percorrenza. Inserendo invece i gruppi diesel – alimentando quindi i motori elettrici  -si ottengono altre tre diverse velocità e relative autonomie. Inoltre, combinando i gruppi diesel con i motori elettrici e con l’aggiunta dei boosters diesel, Wider 150’ raggiunge un’eccellente velocità massima di circa 20 nodi.

Claudia Ferrauto

LA SCHEDA
Lunghezza: 45,12 m
Larghezza: 8,20 m
Immersione: 1,45 m
Dislocamento a pieno carico: 245 t
Motorizzazione Ibrida: 2×600 kW diesel / 2×450 kW elettrico
Velocità max: 20 nodi
Serbatoio carburante: 35mila l
Serbatoio acqua : 10mila l
Persone imbarcabili: 20
Prezzo: trattativa riservata


wider-svela-i-segreti-del-150-dallanima-green

Leggi anche
Anche il tavolo diventa multitouch
48 metri per conquistare il Mediterraneo
XSR700, il nuovo scrambler Yamaha
4C Spider: il battesimo della strada
Navetta 37, la più grande Custom Line
Primadonna, di nome e di fatto





?>