Alcoolique: stile barocco e rococò rivisitato in chiave contemporanea

La moda si ispira a San Gennaro

foto ufficio stampa

Alcoolique: un nome moderno e che riporta ai mood contemporanei. Rocco Adriano Galluccio: è il giovane designer che lo ha creato e che nelle sue collezioni si ispira ai tempi passati e alle atmosfere old style con un gusto raffinatamente barocco. Un equilibrato connubio tra “ieri e oggi”, tra la bellezza storica del passato e l’innovazione dei materiali tecnici.
Rocco sfila da quattro stagioni sulle passerelle della Fashion Week, e lo scorso lunedì 18 febbraio ha presentato in esclusiva la sua ultima collezione dedicata all’autunno-inverno 2014, in un evento esclusivo al El tambon de San Marco, in via San Marco a Milano. Tanti gli ospiti dello spettacolo come Elena Santarelli, Belén Rodrigueze altre belle della tv che hanno indossato i suoi abiti negli show e sui red carpet.

ufficio stampa

Dopo la collezione ispirata alla natura, Alcoolique torna a Milano con uno stile barocco e rococò rivisitato in chiave contemporanea. Punto di partenza? San Gennaro. Proprio così, il patrono della città napoletana, terra natale dello stilista ventiseienne, ha dettato moda coniugando la sartorialità  a un gusto avanguardistico e a una ricerca minimalista. I tessuti sono interamente rielaborati da lui come la gonna di frange argentate, cucite a mano filo dopo filo, o come i jaquard luminescenti e gli chiffon in seta, le pellicce ecologiche e la lana cotta. Senza dimenticare pietre, spille, amuleti usciti dai libri di costume e religioni del sud Italia. Il locale è stato adattato ad arte per l’evento del 18 febbraio al quale siamo andati ed è stato trasformato in un piccolo museo con esposte opere del tardo Ottocento in cornici dorate: solo che invece dei dipinti del Caravaggio e compagnia bella, c’erano le immagini della nuova campagna di Alcoolique.
Quando si dice che il passato torna sempre e che nell’arte di ieri c’è il segreto di oggi, non sono dei luoghi comuni. Ci piace chi sa trovare il giusto equilibrio tra vintage e nuovo.

Sara Noseda


Leggi anche
Donna Byblos, tra presente e futuribile
Gucci, passerella nel Giardino dell'Alchimista
Fashion week dedicata a Franca Sozzani
Il menù "lirico" del Ristorante Savini
Le donne di Gian Paolo Barbieri
Milano, tempo di fashion week




?>