Grande pubblico a Ginevra. Premiato lo stand Opel

Supercar: arrivano in 670mila

Dalla Ferrari California T alla Lamborghini Huracán erede della Gallardo, dalla Porsche  911 – 991 Targa 4 e 4S alla McLaren 650S, dal prototipo della Maserati Alfieri coupé per non parlare della Bugatti Veyron Grand Sport Vitesse “Rembrandt Bugatti” in tre esemplari da oltre 2 milioni di euro con un motore da 1.200 cavalli, battuto in potenza soltanto dall’esageratissima svedese Koeniegsegg One:1 da 1.360 cavalli.

© KOENIGSEGG

© KOENIGSEGG

Il Salone internazionale dell’auto di Ginevra 2014 – 84^ edizione – ha registrato quest’anno un afflusso di 670mila visitatori (20mila in meno dello scorso anno), tra cui 10mila operatori dell’informazione. Il migliore stand in termini di creatività e novità è stato eletto quello della Opel, che ha vinto l’11° Creativity Award promosso dal Geneva Communication and Publicity Club. Tra le curiosità “senza ruote” una penna in titanio presentata come prototipo in anteprima da Horacio Pagani, patron dell’omonimo marchio di supercar, che riprende gli scarichi a 4 tubi di scappamento della fantastica Huayra mentre l’asta del cappuccio ha una molla che si ispira agli ammortizzatori posteriori. E se l’auto costa 1 milione di euro, c’è attesa per sapere quanto sarà stimata la penna, che sarà prodotta in soli 100 esemplari.

Già fissate le date per il prossimo anno: appuntamento con la 85^ edizione dal 5 al 15 marzo 2015.


salone-di-ginevra-2014-tutti-i-numeri-delledizione-201465876
18549

Leggi anche
Bugatti Chiron, hypercar dei desideri
Range Rover Velar: a tutta tecnologia
Porsche: un'ibrida da brividi
Nuova Bentley Continental Supersports
Parigi premia la Ferrari GTC4Lusso
Porsche Panamera si fa in quattro




?>