L’esclusivo orologio sviluppato con il pilota Sébastien Loeb

Un Richard Mille a prova di rally

Mettete insieme una delle più esclusive maison dell’alta orologeria svizzera e il più famoso pilota nella storia del rally, il francese Sébastien Loeb, 9 volte consecutive campione del mondo. Il risultato è uno degli orologi tecnologicamente più avanzati in circolazione, il Richard Mille 36-01 Tourbillon Competition G-Sensor.

RM 036 face

Press Office

Presentato al Salon International de la Haute Horlogerie di Ginevra lo scorso gennaio, lo straordinario orologio è dotato di cassa in nano tubi di carbonio e titanio. In linea con gli altri segnatempo della casa ginevrina tradisce uno spiccato stile motoristico e presenta caratteristiche uniche nel suo genere. Come il G-Sensor, brevetto esclusivo Renaud & Papi per Richard Mille, ovvero un rilevatore dell’accelerazione gravitazionale (in automobilismo il sensore serve a misurare la forza gravitazionale a cui viene sottoposto un veicolo). Al centro del vetro zaffiro antiriflesso che cela il quadrante scheletrito, spicca il pulsante di reset. Il movimento, meccanico a carica manuale, è direttamente ereditato dal RM036 G-Sensor presentato nel 2013. La robusta cassa tripartita, spessa “solo” 17,37 millimetri e resistente alle sollecitazioni più estreme grazie all’impiego di materiali high-tech, è impermeabile fino a 30 metri di profondità.

Prezzo? 559.000 euro. Esclusivo non solo il prezzo: del sofisticato segnatempo sono stati infatti prodotti soltanto 30 esemplari. (L.M.)

 

 

Scheda tecnica RM 36-01 Tourbillon Competition G-Sensor
Diametro: 47,7 mm
Spessore: 17,37 mm
Peso: 105 gr
Riserva di marcia: circa 70 ore
Numero di rubini: 37
Prezzo: € 559.000,00


Leggi anche
Roger Dubuis con le "gomme" Pirelli
Il fascino subacqueo dei nuovi Panerai
Nadal vince con Richard Mille
Le novità d'alta orologeria
L'orologio del Manchester City
Il super orologio di Nadal




?>