Dalla Toscana al Piemonte, omaggio al re dell'autunno

Ode al tartufo: 6 imperdibili tappe gourmet

Evadere non è una prerogativa dei viaggiatori seriali, oltre alle distanze da percorrere, infatti, l’evasione nasce anche da un momento di condivisione della buona tavola e dalle suggestioni che fanno viaggiare lontano i sensi. Nel mese di novembre vi proponiamo sei dimore italiane di Relais & Châteaux che renderanno onore al gioiello più prezioso dell’autunno per assaporare l’esperienza unica del tartufo, declinata nelle sue pregiate varietà territoriali. Si parte dal Piemonte, che nel mese di novembre diventa praticamente sinonimo di tartufo bianco d’Alba, scendendo poi fino alla Toscana e l’Umbria, il regno del tartufo nero di Norcia.

press office

press office

Compito degli Chefs & Grand Chefs è esaltare l’eccellenza delle materie prime locali celebrando il più noto fungo ipogeo. Per un tour nel talento e nell’arte culinaria vi proponiamo una gallery con sei esclusive dimore che aggiungono una nuova sfumatura al re delle tavole autunnali, reinterpretando l’ingrediente più amato e ricercato dai gourmand.-Al Sorriso (Soriso): tra le pendici delle Alpi e il lago d’Orta,
Antica Corona Reale (Cervere): eccellenza del territorio piemontese,
Da Vittorio (Brusaporto): uno scrigno di sapori tra Milano e i laghi lombardi,
Arnolfo Ristorante (Colle di Val D’Elsa Siena): l’arte del gusto in terra di Siena,
Enoteca Pinchiorri (Firenze): una cucina meravigliosa nel centro storico di Firenze,
Palazzo Seneca (Norcia): fascino ed eleganza nella terra del tartufo nero nella cittadina umbra di Norcia, adagiata nella cornice del parco nazionale dei Monti Sibillini.

(R.M.)


Leggi anche
Gourmet Festival 2016
Pizza e champagne a Villa Cora
I servizi stellati di All Nippon Airways
Cinque terrazze d’autore
Sognare in Relais & Châteaux
A cena in Relais & Châteaux




?>