I protagonisti del Made in Italy al servizio dell'arte

Discover the other Italy

Dal 19 novembre al 18 dicembre 2014, Palazzo Lombardia a Milano, sede dalla Giunta regionale lombarda, ospita la mostra Discover the other Italy, che presenta 210 immagini che colgono luoghi insoliti d’Italia, oltre che borghi, monumenti, arti e tradizioni da riscoprire, realizzate da 21 fotografi selezionati fra centinaia di candidati, ognuno appartenente alla regione che testimonia. Saranno dieci immagini per ogni regione e dieci per la sola Milano.

Giovanni Gastel

Giovanni Gastel

Lungo il percorso espositivo vi imbatterete in una sezopne particolarmente stellata, dal titolo I protagonisti del Made in Italy al servizio dell’arte. Qui saranno presentati 25 ritratti d’autore scattati da Giovanni Gastel a importanti personalità italiane della cultura, dello sport, dello spettacolo, della moda: Stefano Accorsi, Giovanni Allevi, Luca Argentero, Monica Bellucci, Martina Colombari, Andrea Della Valle, Ferruccio Ferragamo, Tiziano Ferro, Giorgio Forattini, Miriam Leone, Piero Lissoni, Margareth Madé, Antonio Marras, Fabio Novembre, Flavia Pennetta, Renzo Piano, Francesca Piccinini, Violante Placido, Arnaldo Pomodoro, Eva Riccobono, Massimiliano Rosolino, Alessandra Sensini, Matteo Thun, Tomaso Trussardi, Santo Versace.

Giovanni Gastel

Giovanni Gastel

Anche la tappa milanese del progetto itinerante di Discover the other Italy, che ha già toccato l’Aeroporto della Costa Smeralda, riveste una valenza benefica: il ricavato della vendita delle foto andrà interamente a favore del recupero di Villa Arconati di Bollate, la ‘piccola Versailles’ alle porte di Milano. La mostra è patrocinata da Expo 2015 ed Enit (Ente Nazionale del Turismo Italiano), con la partecipazione del FAI – Fondo Ambiente Italiano, ideata da Lorenza Scalisi. (R.M.)


discover-the-other-italy74745
24504

Leggi anche
Ferragamo: cucina toscana a Dubai
Monet, una grande mostra a Basilea
Il menù "lirico" del Ristorante Savini
Le donne di Gian Paolo Barbieri
Giovanni Gastel: 40 anni di immagini
Milano, tempo di fashion week





?>