Novità dal Salone dell'Alta Orologeria di Ginevra

Il fascino subacqueo dei nuovi Luminor Panerai

Maison di punta fra quelle, 16 in tutto, che anche quest’anno hanno partecipato al prestigioso Salon International de la Haute Horlogerie di Ginevra, Officine Panerai ha presentato due nuovi modelli Submersible, con la cassa Luminor 1950 in titanio satinato e calibro cronografico a carica automatica con funzione flyback.

Press Office

Press Office

Frutto di una filosofia costruttiva che si ispira ai più robusti orologi militari, i nuovi Luminor Submersible 1950 3 Days Chrono Flyback  hanno un cuore sportivo e molta personalità. Disponibili con ghiera girevole in titanio o in ceramica nera, hanno le caratteristiche tipiche dei modelli subacquei professionali, su tutte l’impermeabilità fino a circa 300 metri di profondità.

Dotati di una grande cassa Luminor 1950 in titanio satinato, dal diametro di 47 mm, sfoggiano un originale dispositivo di protezione della corona di carica, integrato con una lunetta girevole monodirezionale che serve a calcolare i tempi di immersione. Le due versioni disponibili differiscono per la finitura della lunetta: titanio satinato o titanio con un disco di ceramica nera opaca, indici lineari e puntiformi in titanio. Entrambi i modelli montano un morbido e resistente cinturino in caucciù nero, materiale particolarmente adatto all’utilizzo subacqueo.

Altri “segni particolari” sono il quadrante, nero, contraddistinto da un design essenziale, con indici puntiformi o a cifra e un piccolo contatore dei secondi continui ad ore nove. Il movimento dei Luminor Submersible 1950 è il calibro P.9100, il primo calibro cronografico a carica automatica sviluppato e realizzato dalla manifattura Panerai di Neuchâtel. (L.M.)

 

Scheda tecnica
Movimento: Meccanico a carica automatica, calibro P.9100, interamente realizzato da Panerai
Funzioni: Ore, minuti, piccoli secondi, calcolo dei tempi di immersione, cronografo flyback, azzeramento secondi.
Cassa: 47mm, in titanio satinato.
Riserva di carica: 72 ore.
Impermeabilità: 30 bar (~300 metri).


Leggi anche
Roger Dubuis con le "gomme" Pirelli
L'eccellenza Panerai in un libro
Il Radiomir 1940 si veste di titanio
Con Tag Heuer è tempo di correre
Bugatti Veyron “La Finale”
Un Richard Mille a prova di rally





?>