Eleganza e grandi volumi per mantenere alto il prestigio del brand

Ferretti: battesimo estivo per il nuovo CL108

Debutterà quest’estate, caratterizzato da grandi volumi ed interni interamente personalizzabili dall’armatore. Il nuovo Ferretti Custom Line 108 è il successore del fortunato CL100’, e ha ben due unità già vendute in Europa. Le matite che si sono intrecciate per dar vita al progetto sono quelle dell’AYT&D e dello studio Zuccon International Project.

Ufficio Stampa

Ufficio Stampa

Il 108’ prende le mosse dal suo fratello “minore” e ne mantiene alta la bandiera poiché le scelte principali vantano una coerenza stilistica tesa al miglioramento. Grazie alla lunghezza maggiorata, a bordo ci sono tante attenzioni in più. Tutto a vantaggio dell’armatore che può godere di tecnologie all’avanguardia come il sistema brevettato Dual Mode Transom ed il sistema d’infotainment VOTIS che permette di gestire con un iPad tutti gli ambienti del maxi yacht. Inoltre, in base alle proprie preferenze, a bordo si può ascoltare musica o guardare video in maniera indipendente o condividerli in più ambienti, fino all’intera imbarcazione, grazie alla modalità Party.

Ufficio Stampa

Ufficio Stampa

Il nuovo design dell’area di poppa fa emergere uno spirito pragmatico nell’uso degli acqua toys che però sposa bene il design e il comfort. Infatti grazie al Dual Mode Transom (DMT), il rivoluzionario sistema elettro-idraulico brevetto Ferretti Group, il portellone è apribile sia verso l’alto sia verso il basso ed è una versione custom del gioco già collaudato sulla Navetta 28.  All’aperto gli spazi traggono ovunque vantaggio dalle dimensioni generose dello yacht ed il flybridge, che si estende senza soluzione di continuità per 36 mq, è personalizzabile secondo i desideri dell’armatore. Ad estrema prua sulla sinistra si trova la seconda stazione di comando. La visuale offerta è progettata per offrire il massimo e grazie allo scasso che si apre verso i sottostanti pozzetto e beach club gode di angolazioni particolari.La plancia di comando principale, equipaggiata con strumentazioni all’avanguardia, è arredata con divani alle spalle della seduta e offre ulteriori gavoni dove riporre le documentazioni. La nuova motorizzazione permette di raggiungere 26 nodi di velocità massima e con 23 nodi gode di un’autonomia di ben 430 miglia nautiche che arrivano fino a 1000 con velocità ridotta a 12 nodi. Grande attenzione è riservata al comfort in ormeggio all’ancora, grazie alle pinne stabilizzatrici elettroidrauliche con funzionalità underway e zero speed, standard a bordo. Per finire la soluzione più innovativa è dovuta allo studio delle finestrature sia nella cabina armatoria che nelle cabine ospiti, vere e proprie suite a livello del mare, dotate di enormi affacci trasparenti di 1,45 mq. con doppio oblò a filo. La cura in più su questo yacht spetta però all’armatore che potrà personalizzare dettagli esterni come l’intero stile degli interni dando al risultato finale quel qualcosa in più.

Claudia Ferrauto

Scheda tecnica
Lunghezza:32,95 mt
Larghezza:7,25 mt
Motorizzazione: 2x MTU 16V 2000 M94
Velocità massima: 26 nodi
Prezzo: trattativa riservata


Leggi anche
Project Alba: 50 metri di meraviglie
Navetta 37, la più grande Custom Line
CRN scommette con Paszkowski
Il battesimo di Azzam
Azimut Grande 95 RPH, doppio premio
Il motoscafo Invictus 280GT




?>