Un varo speciale per lo yacht degli innamorati

Kiss Feadship: 47 metri di romanticismo

Un bacio per San Valentino è certo una cosa che fa piacere, ma tra tanti, quello di Feadship non è passato inosservato. E come avrebbe potuto con i suoi 46.40 metri di lunghezza? Perché sì, come è chiaro, non parliamo di un bacio comune ma del megayacht Kiss varato appunto nel giorno degli innamorati, segno che il romanticismo a volte prende “spazio” anche nel cuore di facoltosi armatori.

Press Office

Press Office

Sabato 14 febbraio, in pieno spirito di San Valentino, i cantieri olandesi Feadship hanno svelato lo yacht Kiss, dimostrando ancora una volta una capacità di personalizzazione che rende “gli olandesi” un modello nel settore custom del 21 ° secolo. Kiss si presenta fin da subito come uno yacht equilibrato ma di carattere nei suoi quasi quarantasette metri di lunghezza e nove di baglio massimo. Ha una colorazione metallica frutto di un particolare studio, con l’interno della barca che è stato curato da Redman Whiteley Dixon, mentre le linee sterne e l’architettura navale sono di Dubois. Su Kiss un intero ponte è riservato all’armatore – una caratteristica insolita su uno yacht al di sotto dei 50 metri – sfruttando al meglio sia il volume che lo spazio interno. Kiss dispone anche di alloggi per otto ospiti in quattro suite ed è dotato di quattro cabine equipaggio, una sala crew, poi la cabina del capitano è, come da tradizione, vicino alla sala di comando. A bordo, ovviamente, non manca il solarium con vasca idromassaggio, la spiaggetta di poppa con piattaforma regolabile, ampi spazi sia esterni che interni per ritrovarsi con gli ospiti o per godere di un paesaggio lontano da sguardi indiscreti.

Press Office

Press Office

La storia dello yacht Kiss
La storia di questo yacht è legata in vari modi al suo predecessore, il superyacht Como, varato nel 2014, e vincitore di numerosi riconoscimenti oltre ad essere stato al centro dell’attenzione durante il Monaco Yacht Show dello scorso anno. Infatti circa sei mesi dopo la firma del contratto di Como, quelli dello studio Dubois son tornati da Feadship con un nuovo cliente. Non a caso i look degli yacht sono molto simili, ma le barche sono davvero diverse. La maggior parte dei cantieri avrebbe adottato la stessa piattaforma dello scafo offrendo al cliente uno sconto sull’ingegnerizzazione. Ma questo non è il modo in cui opera Feadship. Dal colore alla motorizzazione passando, appunto, per scafo e sovrastruttura, tutto è stato fatto custom sui bisogni del cliente.

Claudia Ferrauto

Scheda tecnica
Lunghezza: 46.40 m
Larghezza: 9 m
Velocità massima: 16 nodi
Prezzo: trattativa riservata


Leggi anche
Sedurre con cibo e champagne
Monaco Yacht Show 2014
Cannes Yachting Festival 2014
Polaris, il nuovo yacht di Rossinavi
San Valentino: cena stellata da 100mila dollari
Lo yacht Aziza e l’arte dello Zen




?>