Il relais Palazzo Margherita svela tutte le sue bellezze

La Basilicata amata da Ford Coppola

Gundolf Pfotenhauer

Gundolf Pfotenhauer

Il fascino della Basilicata, una storia fatta di passione per le proprie origini, arte cinematografica, buoni sapori enogastronomici e tante occasioni di relax sono solo una piccola parte delle meraviglie che offre il relais Palazzo Margherita. Situato a Bernalda, piccolo paesino a soli 40 chilometri di distanza da Matera, l’edificio storico è un luogo a dir poco unico. Il suo proprietario è il famoso regista Francis Ford Coppola. Un soggiorno raffinato e informale che offre un’Italia ancora autentica.

TRA DESIGN D’ECCEZIONE, VINI PREGIATI E CUCINA LUCANA – La ristrutturazione dell’edificio, affidata al famoso interior designer Jacques Grange, vede l’impiego di materiali come mattoni e pietre calcaree provenienti dalla vicina Puglia. All’interno del Palazzo sono state ricavate 9 camere, 7 suite e 2 standard room, lussuose e dall’atmosfera accogliente. Ma tra tutte le bellezze architettoniche del palazzo è sicuramente lo storico Salone di famiglia a primeggiare. Qui, infatti, non solo è possibile trascorrere ore in pieno relax ma anche lasciarsi ammaliare dalla visione del migliore cinema d’autore italiano. Completano l’offerta dei servizi: la Corte, punto di incontro di ospiti provenienti da tutto il mondo, un tempo luogo di ritrovo della famiglia Margherita; il Family Bar dei primi del ‘900 immerso nella vegetazione del Giardino storico e il Cinecittà Bar Bistrot, aperto anche agli ospiti esterni. In entrambi i bar è possibile deliziare il palato con selezionati piatti della tradizione lucana, preparati dalle mani dello Chef Tommaso. Sulla carta dei vini il re è invece l’Aglianico, uno tra i vini preferiti dal regista.

UNA STORIA ANTICA CHE SA DI PASSIONE E DI CINEMA – Palazzo Margherita, prima ancora di essere un relais di lusso, è una casa antica di grande prestigio sia a livello architettonico che storico. Edificato nella prima metà del XIX secolo ad opera della famiglia Margherita, ricchi latifondisti trasferitasi nell’Italia settentrionale, l’edificio deve il suo splendore al quarto dei figli della facoltosa famiglia. Giovane colto, appassionato di musica e di giardinaggio accrebbe la bellezza del palazzo con la costruzione, affidata nel 1894 all’ingegno e alla professionalità di esperti architetti del verde, di un incantevole giardino all’italiana, ancora oggi vanto e lustro del Palazzo. Ma è nel 2005 che la storia dell’edificio diventa ancora più interessante. Il Palazzo Margherita viene infatti acquistato dell’acclamato regista Francis Ford Coppola e sottoposto al vincolo della Soprintendenza ai Beni Culturali in quanto ospita uno dei più bei giardini all’italiana di fine 1800 e uno degli orti urbani della Basilicata meglio conservati.

Clara Maiorano


Leggi anche
Lo Schermo dell'Arte Film Festival
Can Dani: stella Michelin a Formentera
Monica Bellucci è la nuova Bond Girl
ImperialART: stanze come opere d'arte
L'eleganza senza tempo del Nobis Hotel
Le suite più grandi di Mosca




?>