Le proposte estive dell'esclusivo hotel fiorentino

Pizza e champagne a Villa Cora

Sorge all’interno di un parco secolare che domina il Giardino di Boboli, sulle colline alle porte del centro storico di Firenze. E’ Villa Cora, residenza aristocratica costruita a fine Ottocento dall’architetto Pietro Comparini, divenuta un esclusivo Grand Hotel alla fine degli anni ’60 e riaperta al pubblico alla fine del 2010 dopo un’accurata ristrutturazione.

Press Office

Press Office

Villa Cora offre un totale di 46 camere e suite, suddivise nella Villa Principale e in due strutture attigue, e dal Gennaio 2013 fa parte della prestigiosa associazione Relais & Chateaux. Nella residenza principale si trovano 30 tra camere e suite suddivise in 4 piani e stili: il primo, detto il piano nobile, è caratterizzato da affreschi originali; il secondo è dedicato all’ex imperatrice Eugenia, vedova di Napoleone III; il terzo è ispirato all’Oriente, in stile Moresco e orientaleggiante. Infine, l’ultimo piano accoglie la stanza 401, una junior suite ispirata all’America anni ’50 accessibile solo tramite un ascensore privato.

Press Office

Press Office

Secondo una tradizione consolidata, con l’arrivo dell’estate l’hotel inaugura Le Pool Bistrot, uno spazio a bordo piscina che fino a ottobre accoglie il ristorante della Villa e tutti gli appuntamenti  settimanali eno-gastronomici. Oltre al brunch domenicale, che insieme alle specialità alla griglia prevede le proposte del nuovo chef Alessandro Liberatore, a partire dal 14 maggio il Villa Cora torna ad offrire l’originale abbinata Pizza e Champagne: ogni giovedì sera, pizze a cinque stelle preparate a vista, dalle più speciali alle gluten free, si accompagnano all’eleganza delle bollicine.

(L.M.)


Leggi anche
Lo Schermo dell'Arte Film Festival
Pitti Uomo numero 90
Gourmet Festival 2016
Il vino brinda con il design
Ode al tartufo: 6 imperdibili tappe gourmet
Brindisi con 100 champagne




?>