Serata di degustazione a Milano per esaltare i sapori e le tradizione toscane

Dalle Stalle alle Stelle: la Chianina ai Navigli

Prendi una manciata di grandi chef, aggiungi la giusta quantità di carne chianina, bagna con vino rosso toscano e apparecchia il tutto sull’acqua dei Navigli. Il risultato? “Dalle Stalle alle Stelle – La Chianina ai Navigli”, ovvero una cena di gala che di recente si è celebrata a Milano come appuntamento di chiusura del progetto che unisce i sette comuni della Valdichiana Aretina (Cortona, Castiglion Fiorentino, Monte San Savino, Lucignano, Marciano della Chiana, Civitella in Val di Chiana, Foiano della Chiana) in un percorso di promozione turistica e culturale che ha toccato ovviamente anche Expo 2015.

2.27.10.2015Chianina_ai_Navigli.Chef_e_ValdiChianaAlla corte della Chianina, appunto, sono arrivati giornalisti specializzati, esperti di turismo enogastronomico e gourmet sono stati invitati a raccontare al mondo la bontà dei prodotti e la grande storia della Valdichiana. Ad accogliere vari rappresentanti istituzionali e gli chef Sergio Mei, Andrea Alfieri, Emiliano Rossi, Susanna del Cipolla e Walter Redaelli con il loro cooking show.

Ufficio Stampa

Ufficio Stampa

Sui piatti diverse interpretazioni con alla base l’inconfondibile carne toscana, abbinata a vari Syrah e un vin santo firmati Cantina Fabrizio Dionisio, Cantine Baracchi, Stefano Amerighi, Tenimenti D’Alessandro e Azienda Agricola Leuta di Cortona. A fare da cornice l’AREA 35 artfactory di via Vigevano.

Ufficio Stampa

Ufficio Stampa

Ecco il fantastico menù della serata con i piatti cucinati dai vari chef:

– Sergio Mei: Verticale di Chianina (Cubo di scamone impanato con pomodoro condito e pesto di rucola. Diaframma scottato aglio, olio e peperoncino con zucca in crosta di pistacchio. Noce sobbollita con infusione d’erbe e spezie, purè di cavolfiore e spremuta di olive nere. Mini burger con cipolla fondenze affumicata con lattura e salsa senape).

– Andrea Alfieri: Risotto ai porcini con polvere di caldarroste e battuto di Chianina all’agretto di lampioni. Mousse di marron glacé, meringa e cioccolato fondende.

– Emiliano Rossi: scrigno di Chianina agli aromi mediterranei in pinzimonio.

– Walter Redaelli: Crema di fagioli zolfini all’olio nuovo con animelle di Chianina croccanti e pera picciola a cura del Ristorante Il Preludio di Cortona.

– Susanna del Cipolla: guancia di Chianina agli agrumi e patate schiacciate all’olio nuovo.

Non sono mancati a più mani pizzicotti al mascarpone con battuto di Chianina, finferli croccanti e filacci di pecorino di fossa a cura del Ristorante Il Preludio di Cortona.

Flavio Incarbone


Leggi anche
Il menù "lirico" del Ristorante Savini
Le donne di Gian Paolo Barbieri
Milano, tempo di fashion week
Il miglior grande magazzino del mondo
MINI Living al Fuorisalone 2016
All'Arabesque l'eleganza è senza tempo




?>