Il Ristorante Kyūshū del NH Collection Grand Hotel

Cenando giapponese sul Golfo di Salerno

Cucina giapponese e cucina mediterranea si incontrano sulla Costiera Amalfitana. Con l’apertura del Ristorante Kyūshū all’interno del suggestivo 5 stelle NH Collection Grand Hotel Convento di Amalfi il panorama gourmet italiano si arricchisce di un’ulteriore e raffinata realtà culinaria.

Press Office

Press Office

Luogo di incontro tra l’affascinante tradizione culinaria giapponese e l’eccellenza dei sapori della cucina mediterranea, che porta la firma dello chef spagnolo Julián Mármol, considerato il maggior esponente della cucina giapponese in Europa, il Kyūshū prende il proprio nome dall’omonima isola a sud del Giappone conosciuta come la “Napoli d’Oriente” e promette “un’esperienza gourmet unica”. Dopo il successo ottenuto con “Yūgō The Bunker” a Madrid, Mármol ha deciso di sfidare nuovamente se stesso con l’apertura di Kyūshū. Non è tuttavia la prima volta che lo chef spagnolo incontra il brand NH Collection. Lo scorso aprile a Roma, infatti, durante l’inaugurazione di NH Collection Roma Palazzo Cinquecento, era stato protagonista di showcooking e degustazioni d’eccellenza.

Press Office

Press Office

Il suo menu à la carte pensato per il Kyūshū ha una triplice essenza: la degustazione Nippo-mediterranea, che prevede una selezione di proposte tipiche giapponesi con influenze locali amalfitane; la degustazione Mediterranea-nipponica, che propone cibi e piatti della nostra cultura culinaria mixati a sapori e richiami giapponesi; e la degustazione Kyūshū, in cui l’ospite può “viaggiare” attraverso le due proposte precedenti scegliendo il proprio personale percorso di gusto. Invitante per il palato, Kyūshū lo è anche per la vista, affacciandosi su uno dei golfi più belli al mondo grazie a un’elegante terrazza panoramica, a picco sul mare.

Press Office

Press Office

Recentemente ristrutturato, NH Collection Grand Hotel Convento di Amalfi è incastonato nella cornice della splendida Costiera Amalfitana a 80 metri di altezza sulla scogliera. Tra terrazzamenti coltivati a limoni e giardini rigogliosi, l’attuale struttura conserva ancora oggi l’affascinante chiostro Arabo-Normanno del XIII secolo, la sua magnifica Loggia e la “Passeggiata dei Monaci”, un sentiero da cui ammirare il Golfo di Salerno in tutto il suo magnifico splendore. (L.M.)

 


Leggi anche
Una vacanza tra orti e giardini segreti
Vino e gourmet al Vinòforum di Roma
Le nuove stelle del gourmet
Un piatto firmato Andrea Berton





?>