Il musical “La La Land” inaugura ufficialmente la Biennale

Venezia 73: al via il festival del cinema

Inaugurato dall’arrivo al Lido, ieri, della madrina Sonia Bergamasco apre ufficialmente oggi (31 agosto) i battenti la 73esima edizione del Festival del Cinema di Venezia. La Mostra, che quest’anno prevede l’assegnazione del Leone d’oro il 10 settembre vede 20 film in concorso, tre dei quali in rappresentanza del nostro Paese: “Piuma”, pellicola italiana diretta dall’inglese Roan Johnson; “Questi Giorni” di Giuseppe Piccioni e con Margherita Buy; “Spira Mirabilis”, documentario di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti.

Sonia Bergamasco © IPA INDEPENDENT PHOTO AGENCY

Sonia Bergamasco © IPA INDEPENDENT PHOTO AGENCY

In occasione della cerimonia d’apertura, presenziata dal Ministro dei Beni Culturali e del Turismo Dario Franceschini, la Ministra della Cultura francese Audrey Azoulay, il Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro e il Governatore del Veneto Luca Zaia sarà consegnato il Leone alla carriera al regista polacco Jerzy Skolimowski. Quindi, sempre questa sera, toccherà all’atteso musical “La La Land” di Damian Chazelle, con Emma Stone e Ryan Gosling (che tuttavia non sarà a Venezia), aprire ufficialmente il festival.

Emma Stone e Ryan Gosling in "La La Land"

Emma Stone e Ryan Gosling in “La La Land”

Diversi per tematiche e provenienza geografica i film stranieri in concorso. Si va da “Noctural Animals”, seconda prova registica di Tom Ford tratta da un romanzo di Austin Wright, a “Jackie” del cileno Pablo Larrain, pellicola-ritratto di ‘Jackie’ Kennedy, con Natalie Portman; da “Voyage of Time”, primo documentario del regista Terrence Malick, con la voce narrante di Cate Blanchett, a “On The Milk Road” di Emir Kusturiča; da “Les Beaux Jours D’Aranjeuz” di Wim Wenders, tratto da una piece di Handke, a “The Bad Batch” della sceneggiatrice, produttrice e regista di origini iraniane Ana Lily Amirpour. Completano la lista dei film in gara: “The Light Between Oceans” di Derek Cianfrance, “Arrival” di Denis Villeneuve, “El Ciudadano Ilustre” di Mariano Cohn e Gastón Duprat, “TheWoman Who Left” di Lav Diaz, “La Region Salvaje” di Amat Escalante, “Paradise” di Andrei Konchalovsky, “Brimstone” di Martin Koolhoven, “El Cristo Ciego” di Christopher Murray, “Une Vie” di Stephane Brize e “Frantz” di Francois Ozon.

Natalie Portman in "Jackie"

Natalie Portman in “Jackie”

Per l’inaugurazione oltre a Sonia Bergamasco è arrivato in Laguna anche Kim Rossi Stuart, presidente del Premio Venezia Opera Prima e regista del film fuori concorso “Tommaso” (nelle sale dall’8 settembre), con Jasmine Trinca e Cristiana Capotondi. Sempre fuori concorso c’è attesa per il debutto televisivo di Paolo Sorrentino con la serie internazionale “The Young Pope”, “Robinù”, film inchiesta di di Michele Santoro sugli adolescenti boss di camorra e “Assalto al cielo” e “Assalto al cielo”, il documentario realizzato da Francesco Munzi utilizzando filmati d’archivio che raccontano i sogni rivoluzionari della generazione a cavallo fra la fine degli anni Sessanta e gli anni Settanta. In programma anche “L’estate addosso” di Gabriele Muccino. (L.M.)


Leggi anche
Venezia 74: l'attesa è finita
Notte degli Oscar: finale con gaffe
Venezia 73: il Leone d'Oro a Lav Diaz
La seconda volta di Kim Rossi Stuart
Fassbender e Vikander a Venezia 73
Venezia 72: l'Italia si fa in quattro




?>