"The Woman Who Left" e tutti gli altri vincitori

Venezia 73: il Leone d’Oro a Lav Diaz

LAV DIAZ © IPA INDEPENDENT PHOTO AGENCY

LAV DIAZ © IPA INDEPENDENT PHOTO AGENCY

Cala il sipario anche sulla 73esima edizione della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia che, a sorpresa, ha assegnato il Leone d’oro al regista filippino Liv Diaz per il suo “The Woman Who Left”, ben 226 minuti in bianco e nero che raccontano la storia di una donna ingiustamente reclusa per 30 anni, simbolo di un’umanità che soffre ma che non rinuncia a lottare.

La Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile è invece andata alla giovane Emma Stone, protagonista nell’originale film-musical americano “La La Land” di Damien Chazelle,
mentre quella per la migliore interpretazione maschile è andata a Oscar Martinez nel film “El Ciudadano ilustre” di Mariano Cohn e Gaston Duprat.
Gran Premio a “Nocturnal Animals”, secondo film dello stilista Tom Ford e Leone d’argento per la migliore regia ex aequo a Amat Escalante per il film “La Region Salvaje” (The Untamed) e a Andrei Konchalovsky per il film “Paradise”.
Fra gli altri premi, quello per la Migliore Sceneggiatura è stato conquistato da Noah Oppenheim con il film “Jackie” di Pablo Larrain, mentre il premio speciale della giuria è andato a “The Bad Batch” della regista iraniana Ana Lily Amirpur.
Unico italiano premiato è stato “Liberami” di Federica Di Giacomo, vincitore del Premio Orizzonti. (L.M.)

EMMA STONE © IPA INDEPENDENT PHOTO AGENCY

EMMA STONE © IPA INDEPENDENT PHOTO AGENCY


Leggi anche
La seconda volta di Kim Rossi Stuart
The Young Pope: il Papa di Sorrentino
Fassbender e Vikander a Venezia 73
Venezia 73: al via il festival del cinema
Venezia 72: l'Italia si fa in quattro
A Milano la casa dei manichini d'autore





?>