Piatti speciali in occasione della nuova stagione della Scala

Il menù “lirico” del Ristorante Savini

Dedicare un intero menù alla nuova stagione lirica del Teatro alla Scala: è l’originale iniziativa del Ristorante Savini, da 150 anni luogo simbolo della cultura culinaria di Milano.
Per celebrare l’apertura della stagione lirica fissata per il 7 dicembre, da lunedì 5 a sabato 10 dicembre, lo storico ristorante in Galleria Vittorio Emanuele propone un menù speciale dedicato ad alcuni tra i più noti interpreti del mondo dell’opera: dalla Callas a Verdi e Toscanini fino a Puccini, la cui opera Madama Butterfly è quest’anno protagonista della Prima.

© Ristorante Savini

© Ristorante Savini

Lo speciale menù prevede 4 portate ispirate alla cucina milanese ma rivisitate dall’estro dell’executive chef Giovanni Bon secondo la filosofia “saviniana” che mescola cultura, tradizione e modernità.

© Ristorante Savini

© Ristorante Savini

A Maria Callas è dedicato l’antipasto: Rognone trifolato al Porto con crema di polenta e germogli di salvia peruviana. Il soprano aveva una vera passione per la cucina ed era una grande amante di carne e polenta che, quando cenava al Savini post teatro, chiedeva spesso.
Il primo, il classico Risotto alla milanese era il piatto preferito da Giuseppe Verdi, grande appassionato di cucina.
A Giacomo Puccini si ispira il secondo: Piccione Royale cotto al caramello salato con castagne. Il compositore, amante della caccia, ordinava di frequente piatti con volatili e selvaggina.
Il dolce, infine, è un omaggio a Arturo Toscanini: Pera cotta al Barolo Chinato e grappa con cioccolato e sbrisolona. Il direttore d’orchestra non si faceva mai mancare un dolce a fine pasto ed era un abituè del Savini.
Il menù completo avrà un prezzo speciale e sarà disponibile, sia a pranzo che a cena.

 


Leggi anche
Le donne di Gian Paolo Barbieri
Milano, tempo di fashion week
Il miglior grande magazzino del mondo
MINI Living al Fuorisalone 2016
All'Arabesque l'eleganza è senza tempo
La Chianina ai Navigli




?>