Rigenerarsi e ripartire con la talassoterapia

Tombolo Talasso Resort, tempio del relax

Inaugurare il nuovo anno all’insegna del benessere e con l’obiettivo, magari, di rigenerarsi in fretta dopo le “fatiche” delle feste? Le opportunità, offerte da terme e spa nel nostro Paese non mancano. Destinazione fra le più classiche e rinomate resta il Tombolo Talasso Resort, un resort che cinque vasche di acqua marina trasformano in un paradiso per i trattamenti talasso.

ufficio stampa

ufficio stampa

La struttura olistica, ricavata in una ex colonia degli anni ’30, sorge nel cuore della macchia toscana, a Marina di Castagneto, 75 km a sud di Pisa e 240 km a nord di Roma. Nei dintorni, è possibile vivere tutta la bellezza del borgo medioevale di Castagneto Carducci e del rifugio faunistico di Bolgheri. Numerose anche le possibilità di escursioni a piedi o a cavallo, tra boschi e colline, sulla Strada del Vino dove degustare la Doc Bolgheri e tra i poderi per assaggiare gli olii extravergini di prima spremitura e visitare i frantoi.

Ufficio Stampa

Ufficio Stampa

Piscine e percorsi
Primo centro italiano di talassoterapia aperto tutto l’anno, il Tombolo offre ben cinque piscine di acqua di mare coperte in grotta per trattamenti talasso, secondo un metodo antichissimo, che utilizza le principali risorse dell’ambiente marino: acqua salina, alghe, fanghi, sabbia e clima.
Tutte le piscine sono dotate di cromoterapia. A esse si aggiungono bacini individuali per docce a getto e massaggi subacquei. Particolarmente suggestiva è la piscina emozionale multisensoriale. E’ inserita in una grotta isolata acusticamente per riprodurre l’effetto protettivo del ventre materno, ed è arricchita con oli essenziali di eucalipto, idrocamomilla, ippocastano e idromelissa con effetto aromaterapico.
Diversi i percorsi per il relax e la cura del corpo offerti dal centro benessere, a partire dall’Aquaemotion: all’interno della grotta in cui è inserita la piscina emozionale, massaggi mirati vanno a stimolare punti di particolare sensibilità, con sottofondo di musica new age, trasmettendo una sensazione di relax multisensoriale che aiuta a recuperare il senso di protezione e equilibrio provato nel ventre materno. Il Resort propone inoltre sedute di AcquaGym, Acquafitness, una serie di esercizi motori da effettuarsi nella piscina grande con l’ausilio di speciali Hydrobike, utili per migliorare la tonicità muscolare, trattamenti fisioterapici e programmi di dimagrimento costruiti su misura. Otre ai trattamenti del centro benessere, attraverso la scelta di un soggiorno personalizzato, è possibile usufruire, fra gli altri, di sedute di riflessologia plantare, programmi detox o rimineralizzanti e programmi per la cura dell’insonnia.

Ufficio Stampa

Ufficio Stampa

L’hotel e il ristorante
Oltre alle classiche stanze singole e doppie, l’hotel del resort è dotato di cinque suite intitolate ai pittori post-macchiaioli e arredate con tessuti e complementi ispirati che spaziano dai mobili d’antiquariato ed etnici ai decori di ispirazione araba.
Nell’ampio ristorante, dotato di terrazza e due privé, lo chef Pietro Scarale propone piatti della tradizione locale o internazionale, diverse tipologie di menu, compreso uno specifico menu detox. La cantina offre una lista in cui si distinguono i vini più celebri della zona di Bolgheri e della tradizione nazionale. (L.M.)

 


Leggi anche
Tutto lo charme del Castello di Velona
Portopiccolo, storia edilizia a lieto fine
Nasce a Milano the SPA by Sisley
Le suite più grandi di Mosca
Nozze a sette stelle sul Canal Grande
Un Park Hyatt nel cuore di New York





?>