Moda uomo e donna insieme nell'eccentrica sfilata milanese

Gucci, passerella nel Giardino dell’Alchimista

GUCCI © IPA INDEPENDENT PHOTO AGENCY

GUCCI © IPA INDEPENDENT PHOTO AGENCY

Eccentrica, visionaria, coloratissima. La sfilata di Gucci, andata in scena nella giornata di apertura della fashion week milanese dedicata alle collezioni donna autunno/inverno 2017-18, ha confermato tutte le aspettative della vigilia.

Defilé attesissimo per via della studiata assenza della maison all’ultima edizione di Milano Moda Uomo, ha visto Gucci presentare sulla stessa passerella sia la linea maschile che quella femminile della prossima stagione fredda.
Il set, intonato al colore dell’Iris, simbolo di Firenze, è stato ricavato all’interno del Gucci Hub di via Mecenate, nel laboratorio denominato da Alessandro Michele “Il Giardino dell’Alchimista”, storica ex fabbrica di aeroplani Caproni.

La passerella, un futuristico tunnel di plexiglass, realizzato come fosse una lunga serra a forma di serpente che gira attorno a una grande piramide lucida, ha visto sfilare 120 modelli e modelle davanti a un pubblico internazionale. Fra gli spettatori anche Jaret Leto, Charlotte Casiraghi, Hari Nef, Alexa Chung, Valeria Golino, Salma Hayek e il marito Francois Henri Pinault. Hanno applaudito le nuove creazioni della maison fiorentina e il loro

GUCCI © IPA INDEPENDENT PHOTO AGENCY

GUCCI © IPA INDEPENDENT PHOTO AGENCY

eccentrico spirito improntato alla contaminazione stilistica e alla diversità con un’ispirazione che arriva tutta dal mondo della natura. Ampio spazio quindi a fantasie floreali, cappe femminili dalle proporzioni generose, pipistrelli che volano sui pullover, enormi cappelli di paglia, ombrelli di carta, scarpe multicolor e fantasie a righe e quadri, in un ubriacante cortocircuito fra Oriente e Occidente. (L.M.)

 


Leggi anche
Donna Byblos, tra presente e futuribile
Fashion week dedicata a Franca Sozzani
La nuova moda uomo vista a Milano
Audi Q5 alla riscossa
La donna Fay PE 2017
Milano, tempo di fashion week




?>