L'installazione di Filindeu continua fino al 29 aprile

Foscarini fa luce nel cuore di Brera

Photo: G. Koren

Photo: G. Koren

Il Fuorisalone 2017 ha chiuso i battenti, ma alcuni spazi milanesi ospitano ancora per qualche settimana le installazioni presentate durante l’ultima design week. È il caso di Foscarini, la storica azienda veneta specializzata in lampade di design, che fino al 29 aprile mantiene aperte al pubblico le porte del Foscarini Spazio Brera in via Fiori Chiari 28 per “Fare Luce”, la suggestiva installazione progettata dall’architetto Giovanni Maria Filindeu. L’installazione è costituita da sei differenti ambienti idealmente corrispondenti ad altrettante forme della luce che danno vita a un percorso immersivo scandito da una selezione musicale pensata per rendere ancora più completa, intima e profonda l’esperienza della visita. Come sottolinea Filindeu “la luce e l’ombra sono i primi ed essenziali materiali che il mondo offre all’architettura per dare significato allo spazio e per la sua trasformazione in luogo”.

Photo: G. Koren

Photo: G. Koren

Fra stanze immerse nel bianco, nel legno chiaro con piccole aperture circolari, nel granito sardo e un cortile ravvivato da due bracieri di marmo delle Apuane, “Fare Luce è un vero e proprio pay-off”, afferma Carlo Urbinati, Presidente di Foscarini. “Esprime la nostra essenza: sintetizza un programma, un metodo di lavoro, definisce un percorso. Fare Luce significa per noi vestire un materiale affascinante quale la luce di forme che vogliono ispirare e lasciare il segno. Ed esprime anche la nostra attitudine mentale nel far emergere visioni inedite, la nostra tensione nel ricercare sempre significati nuovi, che sono alla base del nostro processo creativo”.
“Fare Luce” è anche un libro di Beppe Finessi che indaga il tema della luce, con contributi che spaziano tra architettura, design, arte, grafica, fotografia e illustrazione.

Foscarini Spazio Brera
via Fiori Chiari, 28 – Milano
Fino al 29 aprile
martedì-sabato, dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 19:30

 

 

 


Leggi anche
È tempo di new design





?>