Sport e relax tra Barzana e Almenno

Golf Club e Residenza: weekend nel verde

Era la Pasqua del 1961 quando venne inaugurato uno dei campi più conosciuti e apprezzati sia a livello nazionale che internazionale: il Golf Club Bergamo l’Albenza. Fu Cesare Magnetti, un noto industriale locale, che si occupò di individuare e realizzare il progetto del campo. Nel 1959 iniziarono i lavori sui circa 85 ettari a metà strada tra Barzana e Almenno, un’area particolarmente adatta a ospitare un campo da golf in virtù della sua conformazione naturale, tutta dossi e avvallamenti. Le prime 18 buche furono realizzate dallo Studio Cotton & Sutton che diedero un’impronta tipica dei campi anglosassoni all’Albenza. Il percorso si presenta molto tecnico con partenze da diverse altezze, bunker, pendenze naturali che rendono difficile l’arrivo sui green e ostacoli d’acqua grazie ai ruscelli che già erano presenti nella proprietà.

Alla fine degli anni ’80, vennero inaugurate le ultime 9 buche portando così il circolo a un totale di 27 buche: da allora il Golf Club Bergamo l’Albenza ha acquistato prestigio e notorietà internazionali e ogni anno ospita oltre 100 competizioni.
L’elegante Club House, che richiama la tradizione bergamasca nella scelta dei muri in ciottoli e ferro battuto, è dotata di ampi saloni a vetrate da cui si può ammirare il green, sia a cena sia durante una pausa tra un drive e l’altro.

Da anni nelle classifiche di una delle riviste più note del settore, il Mondo del Golf, l’Albenza offre un’offerta completa con piscina, palestra, luoghi per giovani ed eventi. Di questi si occupa Domenico De Felice, medico milanese, Consigliere dal 2013 e socio ordinario dal 1994. Sia nel suo lavoro di tutti i giorni, sia nel suo impegno presso il circolo, De Felice ha un rapporto particolare con gli ospiti. Attento al loro benessere, coinvolge spesso personalità del mondo dello spettacolo come Piero Chiambretti e offre relax presso la sua Residenza del Golf. Dal 2015, infatti, proprio oltre la siepe del tee della buca 9 del percorso giallo, De Felice ha aperto, a golfisti e non, la sua casa in stile bohèmienne, dotata di tre posti letto, con un affaccio diretto sul grande giardino della cascina attiguo al campo da golf.

La Residenza del Golf (info: residenzadelgolf.com), perfetta anche per brevi soggiorni, è un ottimo punto di partenza per partire alla scoperta dei prodotti locali, di location uniche come il ristorante la Frasca, di luoghi straordinari come l’antica Rotonda di San Tomè ad Almenno San Bartolomeo o del villaggio operaio di Crespi d’Adda, patrimonio dell’UNESCO dal 1995.


Leggi anche




?>