Nei concessionari la nuova scommessa della casa tedesca

Porsche 718 T: due posti dal DNA sportivo

Si chiama 718 T la nuova e seducente due posti sportiva di Porsche. Con l’imprinting della 911 T del 1968, il nuovo modello della gamma Boxster e Cayman vanta un propulsore quattro cilindri turbo piatto da 220 kW (300 CV) e un ampio pacchetto di allestimenti che include cerchi in lega da 20 pollici, il telaio sportivo PASM ribassato di 20 millimetri – proposto in abbinamento al motore turbo 2.0 litri per la prima volta in questa gamma –, la leva del cambio più corta con numeri delle marce incisi in rosso, e il pacchetto Sport Chrono. Queste dotazioni sono abbinate esclusivamente al motore base della 718 T.

© PORSCHE AG

Tradizionalmente, nei modelli Porsche la “T” è sempre stata usata come abbreviazione di “Turismo” ed è sinonimo di piacere di guida nella sua forma più pura. La 718 T può quindi esprimere il meglio di sè sulle tortuose strade di campagna, dove esprime tutto il piacere e l’emozione di una guida dinamica. La due posti abbraccia questa filosofia attraverso allestimenti ridotti all’essenziale, come le fascette nere per la chiusura delle portiere inserite nei pannelli porta e i sedili sportivi con regolazione elettrica a due vie, sezione centrale Sport-Tex di colore nero e logo “718” ricamato sui poggiatesta.

© PORSCHE AG

Nell’abitacolo, il carattere marcatamente sportivo della 718 T è evidenziato da numerosi dettagli: la ricca imbottitura e il lussuoso rivestimento in pelle garantiscono una presa particolarmente sicura sul comodo volante sportivo GT da 360 millimetri con selettore di modalità. Il logo “Boxster T” o “Cayman T” si ritrova in più punti a decorazione dei quadranti neri della strumentazione. Le cornici decorative della plancia e della console centrale sono realizzate in una finitura nero lucida.

© PORSCHE AG

Esternamente, la Porsche 718 T si distingue per l’aspetto grintoso enfatizzato dai cerchi in lega da 20 pollici verniciati in grigio titanio lucido, abbinati al telaio sportivo PASM e all’assetto ribassato di 20 millimetri. La variante di modello si distingue grazie ai gusci degli specchietti grigio agata e al logo laterale “718 Boxster T” o “718 Cayman T”, oltre che essere chiaramente identificabile dalla sezione posteriore, dove spicca lo scarico sportivo centrale con doppi terminali cromati neri. Diversi i colori disponibili per la carrozzeria: nero, rosso Indian Red, giallo Racing e bianco, oltre ai metallizzati Carrara White, Deep Black e GT Silver e alle tonalità speciali proposte da Porsche, Lava Orange e Miami Blue.

© PORSCHE AG

Il motore turbo piatto da 220 kW (300 CV) della Porsche 718 T garantisce una spinta notevole in accelerazione e raggiunge una rotazione fino a 7.500 giri. Grazie a un rapporto peso/potenza di 4,5 (4,6) kg/CV, la sportiva accelera da 0 a 100 km/h in 5,1 (4,7) secondi, raggiungendo una velocità massima di 275 km/h.
Il pacchetto Sport Chrono, incluso nella dotazione standard della 718 T, prevede le modalità di guida Normal, Sport, Sport Plus e Individual, selezionabili attraverso il selettore di modalità posto sul volante.

La Porsche 718 Cayman T è commercializzata in Italia a partire da 66.004 euro mentre la 718 Boxster T a partire da 68.078 euro, inclusa IVA e dotazioni specifiche.

 


Leggi anche
Mazda MX-5 RF: battesimo europeo
La Mini più potente di sempre
Agera R BLT, razzo da 420 km/h
Porsche, coupé o cabrio?
SLS AMG, sempre più estrema
Super Porsche ibrida del futuro




?>